Compagnia della Torre - Mathi - Onlus

Vai ai contenuti
Spettacoli > Il Risorto
Commenti al musical IL RISORTO
E' possibile inviare un commento all'indirizzo mail: info@compagniadellatorre.org oppure sulla nostra pagina Facebook
DataLuogoCommento
26/09/2018
Torino - Basilica di Superga
Grazieee
bellissimo spettacolo, emozioni, pensieri, riflessioni, danze, canti magnifici...e lavoro...tanto lavoro...amicizia...amicizia totale.
Grazie caro Luigi per tutto il regalone complessivo e un grazie a tutti ma proprio tutti. Chissà a che ora tarda avrete scaricato i camion...non immagino la fatica per questi grandi progetti, siete una squadra impareggiabile.
Le foto bellissime... ricche di suggestione inquadrature evocative.
Avete lasciato la Basilica in ordine, grazie, come lasciate le cose voi non c'è nessuno ma da parte vostra si vede fede, amore, amicizia, fantasia, tolleranza, dialogo, ascolto... tutte cose ormai in disuso nella società odierna, grande esempio il vostro.
E’ incredibile quanti talenti si nascondano nella vita di tutti i giorni: il barista, il vigile, l'idraulico, il manager, l'infermiera... lo studente... gente che si incontra ovunque per la strada... passanti, mamme, papà che vanno a prendere i figli a scuola... ma appena calano le prima brume della sera... zacchete... si trasformano in registi, costumisti, programatori, tecnici dei suoni delle luci, attrezzisti, cantanti dalle voci sublimi... attori... danzatori... straordinario quello che capita di notte a Mathi... sicuramente Superga è una location diversa da quelle che forse frequentate di solito.
In verità finora non si è ragionato abbastanza sul fatto che il vero spettacolo (eufemismo naturalmente)... sono le prove... perchè passa tantissima gente che non ha letto richiami, che non vi conosce... che non sa nulla e il vero stupore è propio quello spontaneo che insorge così... imprevisto penso anche io che la terza prova che farete qui dovrà dare un senso anche al turista del pomeriggio... anche se non so bene in teoria sarebbe giorno di visite... di visite guidate... (anche se tavolta non ce ne sono state...) ma sono cose da vedere nella programmazione... si magari si potrebbe fare una specie di " anteprima "... ovvero una scena o due ripetuta ad intervalli... ovvero una prova ... fatta come una scena...
anche se a pensarci bene mancherebbe la magia delle luci... le luci creano molto l'ambiente... i colori dei fari... l'oscurità... e poi bisogna pensare il pomeriggio in lingua inglese... ti butto tanti suggerimenti a caso... naturalmente lo spettacolo è sempre una magia che sgorga dalla oscurità come un sogno... in effetti per me lo spettacolo è duplice
1) il vero spettacolo
2) vedere voi come agite - quanta gente. quanta pazienza, quanta educazione, quanto rispetto...
Qui vengono un sacco di buzzurri di tutti i tipi a fare spettacoli (mai belli come i vostri) ma ricordo solo due o tre volte che abbiamo trovato gente gentile verso la chiesa, verso le cose della chiesa, verso i frati. Il vostro è un metodo educativo al rispetto, alla solidarietà, alla collettività... tutto è ben fatto... tutto ha un dettaglio da ammirare. Anche Nando che canta canzoni antiche tutto da se e sale le scale... dritto come un fuso... (gergale/poetico) è straordinario... Mi piace scherzare con lui insomma è una festa , un posto dove ci si sente come a casa..
Io trovo tutto bello quello che fate. I miei suggerimenti sono vaghi e forse poco congrui... ma in futuro intensificare il dialogo con gli spettatori  del pomeriggio potrebbe avere un suo potenziale. Magari raccogliere le offerte anche nel pomeriggio...
se si butta la cosa in un modo non commerciale a volte la gente reagisce con generosità, tante cose
grazie grazie a tutti, uno per uno, ciaooo.
Roberto Beda
20/04/2018
Parrocchia Resurrezione del Signore - Torino
Carissimo,
non ti ho ancora risposto, lo faccio ora di getto.. Grazie grazie grazie per aver portato nella nostra parrocchia qualcosa di veramente bello.. con professionalità ma allo stesso tempo con semplicità e fede.
Sei, siete gente bella e spero di riavervi al più presto qui a Torino.
A prestissimo don Luca
09/04/2018
Parrocchia Resurrezione del Signore - Torino
Buongiorno, uno spettacolo molto coinvolgente, veramente bravi.
Sergio Paschero
07/04/2018
Parrocchia Resurrezione del Signore - Torino
Cari Tutti Amici della Compagnia della Torre,
Ritrovare la vostra versione de "Il Risorto" è stato un bellissimo dono. Tante le conferme, ma anche qualche novità. Cominciamo dalle piccole cose, per passare poi a quelle più corpose, in particolare ad una.
Le coreografie sembrano dare corposità all'insieme molto di più di come me le ricordavo. Niente pare essere stato dato al caso, compresi gli ingressi e le uscite dei personaggi cantati, che si amalgamano perfettamente con le coreografie stesse. Ho notato poi molta precisione nell'avvicendamento dei personaggi a centro scena in quelle scene più diciamo affollate.
Ho notato che c'è stato uno slancio nell'adattamento di alcune parti del coro, in particolare credo per dare un maggior sostegno alle voci soliste in alcuni passaggi. C'è forse solo un punto nel pezzo iniziale dove una parte ripropone l'Osanna e l'altra le strofe in cui la parte femminile che ripropone in risposta le strofe dovrebbe farlo in modo più sostenuto, ma per il resto il coro dal vivo continua a mantenere sempre un certo stile notevole.
I due personaggi degli assistenti di scena che avete creato da raccordo per le scene rimangono sempre una personalizzazione molto azzeccata e ben realizzata, soprattutto da Esa, che ci mette molto della sua esuberanza rendendo più frizzante la sua parte.
Le parti cantate dai solisti sono sempre rese molto bene. Come al solito le ragazze son sempre mediamente più precise dei ragazzi solisti, in questo caso pochi, ma le parti dei ragazzi sono anche più complesse. Le ragazze spiccano tutte a modo loro con vocalità diverse e dei ragazzi, lasciando un attimo da parte Giorgio/Gesù per cui devo aprire un discorso a parte, spicca in modo particolare Lorenzo/Pilato per come affronta la complessa parte di Pilato in modo molto preciso e anche Vittorio/Tommaso, che trovo si migliori sempre di volta in volta nella canzone di Tommaso, mentre nella parte della canzone di gruppo successiva "E' Risorto!" deve puntare un pochino meglio le note per non strozzarle troppo.
E poi la grande novità... Questo giovanissimo interprete di Gesù che nella vita risponde al nome di Giorgio. Giorgio è molto particolare, perché i ruoli che affronta tenta sempre di interiorizzarli di trovarci un feeling, ma è anche molto timido e umile e di fronte al personaggio di Gesù credo abbia provato un certo timore, da cui deriva il fatto che certi passaggi non riesce a gestirli ancora al meglio delle sue possibilità. Ma il ragazzo c'è, sia vocalmente in una parte tecnicamente già molto difficile anche se non fosse Gesù, sia nel canto che nella presenza scenica. Dovrebbe poter fare in modo di sostenere quella parte facendo finta che non è proprio Gesù, in modo da allentare almeno un po’ la comprensibile tensione che la responsabilità di portare in scena Cristo può provocare. Sono sicuro che, più Giorgio si tranquillizzerà, più riuscirà a rendere al meglio il Personaggio con la P maiuscola per eccellenza, per il quale ha dimostrato di avere già un grande potenziale sia vocalmente che a livello di presenza scenica.
Che Giorgio abbia fatto un ottimo lavoro è certo e che abbia anche le capacità giuste per sostenere il ruolo pure. Tra l'altro ha curato anche una certa espressività fisica che si è rivelata migliore di quella del suo predecessore nel ruolo. Manca solo un po' di paura in meno per dare completa giustizia a questo lavoro e a queste capacità.
Dovrebbe avere la possibilità di replicare in pubblico più spesso, in tal caso dopo un po' scatta una certa abitudinarietà che scaccia la paura, ma per una compagnia amatoriale come la vostra non è per niente facile.
Ho voluto puntualizzare perché magari non si capisce bene che io sono dalla parte di Giorgio. Lo sono fin da quando l'ho visto all'anteprima a Mathi la sera del Giorno della Memoria.
Forza sempre in gamba tutti così!
Un abbraccione a tutti!
Simone
11/05/2015
Centro Congressi del Santo   Volto Torino
Carissimo Luigi,
Innanzi tutto complimenti per la recensione di Mario   Iannuzzi su Forza Venite Gente. Si vede che è uno che ne   mastica, non come me che sono un po' un amatoriale del   settore critica musical e spettacolo musicale.
Al di la dei difetti tecnici l'avete passata alla grande   anche al Santo Volto con il Risorto, peccato per quella   cassa del loro impianto interno che faceva le bizze con   la frequenza elettromagnetica delle luci, anche perché,   riascoltando il CD ufficiale del musical, ho visto che   quell'impianto ha depauperato molto la sonorità delle   basi.
Detto questo, i punti di forza dello spettacolo sono   artisticamente tutti confermati, a partire da Alberto,   il vostro sconvolgente Gesù. Questa volta ho potuto   osservare tutto lo spettacolo molto più da vicino e   nell'interpretazione del Salvatore ho visto tutta   l'intensità che ci mette dentro, con la voce e   l'espressività del viso e del corpo. Si vede che sente   molto questa sua vena artistica e la responsabilità di   portare al pubblico un personaggio così di peso come   Gesù. Non un'imprecisione, non una sbavatura, nonostante   l'inconveniente dell'audio.
Punto di forza assoluto si conferma anche il corpo di   ballo. Si vede che chi li coordina e gestisce il   balletto è molto rigoroso, oltre l'affiatamento di tutto   il gruppo ovviamente. Molto gradevoli tutte le altre   interpretazione. Come sempre più di spicco le ragazze,   anche se dovrebbero provare a rendere meno lineari   alcuni passaggi che sarebbero più tendenti al blues e al   soul. Hanno voce e precisione sufficiente per farlo, per   osare. Gli altri interpreti maschili sono anche loro   molto convincenti, va detto però che i pezzi delle parti   maschili, sopratutto di Pilato e
di Tommaso, sono molto complicati e generalmente i   maschi, in queste situazioni, sono molto più timidi...   Lo so per esperienza personale, mi includo nella   constatazione. Osare, osare di più delle ragazze, che le   voci ci sono. Tenero il debuttante nel ruolo di Tommaso,   si vedeva che non aveva ancora metabolizzato il fatto di   dover sostituire quasi all'ultimo chi normalmente   sostiene quel ruolo e che stava male, ma come debutto   non c'è male.
Per il resto tutto ok!
Un salutone, un abbraccio e sempre forti così... Ora mi   manca solo Madre Teresa.
Simone
05/05/2015
Mathi
Carissimo Luigi, scusandomi del ritardo ti dico subito i miei commenti sul Musical che ho rivisto con vero piacere.
Mi è venuto in mente un aneddoto ambientato nel Medioevo, all’epoca della costruzione delle grandi Cattedrali.
Un “giornalista” chiede ad un scalpellista “cosa fai” e si sente rispondere che spacca le pietre, un secondo operaio dice che lavora per lo stipendio, mentre dal terzo interpellato si sente rispondere “costruisco la Cattedrale”. Ecco, auguro a tutta la Compagnia che ognuno, dal più piccolo sino ai protagonisti, abbia la consapevolezza di portare al pubblico, nella forma di un bellissimo spettacolo, la possibilità di confrontarsi con “il fatto storico” che ha salvato la storia umana.
Il suggerimento che più mi sta a cuore fin dalla prima volta è quello che mancano i segni della crocifissione sui polsi di Gesù Risorto.
O è stato crocifisso e ne porta i segni, oppure non è. Dopo la resurrezione è come se l’opera perdesse di verità, ti confesso che provo un vero disagio perchè, seguendo lo spettacolo, mi sento autorizzata a credere che la crocifissione, pur così ben rappresentata, sia successa per finta.
Con tutti gli effetti speciali di cui ora siete capaci, non dovrebbe essere difficile applicare due fascette color carne macchiate di rosso.
Altri due suggerimenti sono riferimenti artistici.
1) Quando Gesù è deposto dalla croce e consegnato a Maria sarebbe emozionante che i due corpi prendessero la posizione della “ Pietà” di Michelangelo. Capisco che non c’è proporzione fra i due corpi ma si potrebbe almeno tentarne un richiamo.
2) Seguendo letteralmente il Vangelo, la Maddalena si protende ma non tocca Gesù che le dice “noli me tangere” non mi toccare perchè sono entrato in
una dimensione non accessibile a voi, sono risorto. Potreste riferirvi al bellissimo affresco di Giotto nella cappella degli Scrovegni; d’altronde anche Mel Gibson in “ The Passion” ha guardato a Caravaggio!
Bravissime le conduttrici, Esa ha del suo ma Silvia è stata veramente brava; siccome la sua parte è più riflessiva e meno agitata potrebbe essere aiutata nella gestualità dall’avere delle tasche a cui fare a volte riferimento.
15/04/2015
MathiLettera di commento ricevuta via posta ordinaria da Mario Iannuzzi
13/04/2015
Mathi
“…è stato un susseguirsi   di emozioni! Vi giuro che non mi aspettavo uno   spettacolo tanto forte…se Forza Venite Gente mi aveva   già colpito quando ero piccolo, Il Risorto (che   assolutamente non conoscevo e non avevo mai visto)   resterà indelebile nel mio cuore!
Davvero, mi sono più che divertito emozionato   tantissimo: luci, colori, musica, attori, cantanti,   ballerine sono assolutamente….beh, non ci sono parole
per descrivere ciò che avete creato. Wow, meraviglioso è   tremendamente riduttivo.”
Giorgio
13/04/2015
Mathi
Beh che dire... Lascio un   po' libero di scorrere il fiume di pensieri e di   emozioni che ho in testa. Mentre "Forza Venite Gente" è   un musical che, specialmente in ambienti parrocchiani e   giovanili, almeno di fama è conosciuto anche dai sassi   dei cortili degli oratori, di sicuro "Il Risorto", da   questo punto di vista, è molto meno conosciuto anche   perché è stato sicuramente molto meno rappresentato: si   può dire che io stesso lo conosca solo per via del DVD   uscito con Famiglia Cristiana qualche anno fa, come   anche il musical di Madre Teresa di cui devo ancora   vedere il vostro allestimento.
"Il Risorto" è anche molto meno rappresentato perché di   sicuro è artisticamente molto più difficile, più vicino   al vero concept di musical, sia musicalmente che   coreograficamente, e significativamente molto più di   peso rispetto a "Forza Venite Gente". Con questo non   voglio dire che Francesco non fosse un personaggio di   peso, ma piuttosto che il San Francesco di FGV è solo   una parte di ciò che era il Poverello, la parte più   gioiosa e lieta, ma c'era anche tanta sofferenza, tanta   inquietudine nel Santo di Assisi e in Santa Chiara con   lui, il tutto condito da un continuo sentimento di   inadeguatezza verso ciò per cui il Signore lo aveva   chiamato.
Ne "Il Risorto" invece si tratta della Passione, ma con   le stesse angosce e sofferenze della Passione, e della   Resurrezione, ma con stesse gioie, le stesse incredulità   e gli stessi dubbi della Resurrezione. Questo fa di   questo spettacolo non solo un opera musical di un certo   livello e, per di più, con un messaggio molto profondo,   ma a mio avviso lo rende una vera e propria   Rappresentazione Sacra.
E la sacralità dalla rappresentazione si fa sentire in   ogni momento, anche nei due personaggi da voi creati   delle due "assistenti di scena in scena" e dei loro   dialoghi, che riportano il messaggio di Gesù e della Sua   Passione, Morte e Resurrezione ai giorni nostri,   rivelando in un botta e risposta sempre più profondo che   Gesù parla ed è presente anche oggi e sempre lo sarà...
Ancora una volta mi sono ritrovato davanti a un vostro   piccolo grande miracolo, dovuto ad una solida   organizzazione, ma anche all'entusiasmo, alla   cooperazione, al desiderio di mettersi in gioco da parte   di tutti artisticamente e tecnicamente, un desiderio che   bilancia bene la forza di tutti, indipendentemente dal   talento che oggettivamente hanno.... Tutto questo ha   reso emozionante e significativo ogni momento del   musical, emozioni molto dirette che in alcuni punti   arrivano come frecce dritte al cuore...
Poi che Gesù avete? Alberto, se non sbaglio si chiama...   Con una voce da paura, proprio molto da musical, e un   portamento e un'espressività molto carismatici....
Siete grandi, siete forti, siete unici nel vostro   genere....
Simone Alfonsi
13/05/2014
Parrocchia Gesù Nazareno
c/o Teatro Esedra
Torino
Carissimi tutti, attori,   coristi, tecnici, ecc., ecc., ecc.:
vi conoscevamo già e non avevamo dubbi ma devo dire che   con il passare degli anni migliorate sempre! Scherzi a   parte, non ho parole per ringraziarvi; il vostro   impegno, il vostro entusiasmo, la vostra disponibilità   e, non ultima, la vostra bravura sono stati per noi una   lezione importante.
Pensate soprattutto a domenica pomeriggio con la   presenza dei Cresimandi, quale migliore conclusione del   loro percorso di preparazione alla Cresima? Non solo per   il contenuto dei testi ma per la vostra dimostrazione   che basta impegnarsi un po' e si
può fare molto.
A volte ci lamentiamo per questa nostra società sempre   più corrotta ed egoista ma poi, improvvisamente, ci   troviamo di fronte a 120 persone impegnate e fantastiche   e l'ottimismo ritorna in un lampo!
E' proprio vero che fa più rumore un albero che cade che   una foresta che cresce.
Ora non ci resta che pensare al prossimo spettacolo,   ovviamente "Forza venite gente", d'altronde non possiamo   derogare dalla regola "non c'è il due senza il tre".
Non so se sono riuscito ad esprimere i veri sentimenti   miei e di tutti gli amici della San Vincenzo, fidatevi e   accontentatevi di queste poche e stentate parole.
Grazie ancora di vero cuore, vi ricordiamo sempre con   tanto affetto.
Adriano e tutti i Confratelli e le Consorelle della San   Vincenzo
15/10/2013
Parrocchia Santi Senesio e   Teopompo
Medolla (MO)
Leggi il ringraziamento da Medolla
06/10/2013
Parrocchia Santi Senesio e   Teopompo
Medolla (MO)
CARISSIMI
Spero che tutti abbiate fatto un buon rientro ai vostri   paesi ,dopo gli impegnativi due giorni a Medolla.
Che dire dello spettacolo di sabato sera, che non è   stato per noi e voi solo uno spettacolo ma un momento di   fede, arte, amicizia, solidarietà tra persone e comunità   avvicinate dagli eventi del 2012.
La nostra ricostruzione oltre a quella materiale passa   anche per questi momenti, che rinfrancano, danno la   gioia, il calore di una resurrezione. Oggi causa la   pioggia non vi è stata la processione per la BV del   Rosario ma abbiamo affidato a Lei tutti
coloro che si sono prodigati per noi.
Grazie per la ottima riuscita del vostro "progetto   medolla" che ha commosso i presenti, progetto di cui vi   terremo aggiornati.
Con questa lettera volevo ringraziarvi e trasmettervi le   positive emozioni provate, il coinvolgimento che la   comunità presente ha tratto dalla serata, vi scrivo   anche per tutti gli amici che non utilizzando i mezzi   informatici non possono attestarvi i loro
sentimenti di gratitudine.
Un abbraccio
per il gruppo Caritas di Medolla ed il Consiglio   Pastorale
Mario Calanca
03/07/2013
Parrocchia   Beato Bernardo di Baden
Moncalieri
Grazie a voi!   Spettacolari! Grandiosi!
Don Luca Ramello
01/07/2013
Parrocchia   Beato Bernardo di Baden
Moncalieri
Grazie ancora a tutti voi.
Il vostro entusiasmo è stato contagioso ed è il   messaggio più bello che ci avete trasmesso.E’ quello che   Gesù risorto continua a fare nel mondo grazie a chi   accoglie la sua Parola.Grazie di cuore e ci auguriamo di   potervi ospitare ancora. A presto Don Roberto
23/05/2013
Parrocchia   SS Nome di Maria
Torino
Sono stato contento di   essere venuto a vedere lo spettacolo, è stato molto   bello e i ragazzi sono stati favolosi come sempre.   Ovviamente bravissimi anche tutti quelli che...lavorano   dietro le quinte e non salgono sul palcoscenico. Anche   tra il pubblico ho sentito commenti entusiasti; una   signora seduta vicino a me ha ripetuto più volte: "che   bello, sono proprio felice di essere venuta, non   immaginavo uno spettacolo simile!"
Alla domenica, come ti ho detto, ci siamo radunati per   una giornata di ritiro spirituale, ho raccontato tutto   ai Confratelli ed amici della Conferenza e ci siamo   riproposti di parlarne con P. Ottorino per programmare   uno spettacolo da noi.
Il fatto che lui sia venuto a vedervi è un'ottima   premessa (non sappiamo ancora quando subentrerà al   parroco attuale ma comunque non ci sono problemi perchè   anche P. Giovanni era rimasto entusiasta).
Vi ricordiamo spesso e quindi...a presto!
Adriano
13/05/2013
Parrocchia   SS Nome di Maria
Torino
mitici come sempre
grazie dell'accoglienza
grazie dell'esempio di nuova evangelizzazione
grazie dei progetti a cui partecipate
Dio vi benedica sempre non demordete bye bye
Padre Ottorino
13/05/2013
Parrocchia   SS Nome di Maria
Torino
Grazie a te e a voi tutti.   Siete stati stupendi e vi vogliamo bene.
Sono contento di avervi proposto per la testimonianza   dell'anno della fede e voi lo avete fatto in modo così   toccante che ha commosso tutti. Un abbraccio affettuoso   a voi e un arrivederci a presto. Qui vi vogliono tutti bene
Gino
13/05/2013
Venaus
...Approfitto per complimentarmi del musical, della professionalità di ogni comparsa, dal ritmo dei movimenti all'espressione degli sguardi; ai tecnici dell'acustica e delle  luci; alla scenografia e ai costumi. Insomma bravi, bravi tutti.
Un cordiale saluto a tutti e l'augurio di trovarci nuovamente tutti insieme magari in un momento conviviale.
Carlo Caffo
08/04/2013
Venaus
GRAZIE LUIGI PER LE   BELLISSIME PAROLE !!!
ANCHE PER NOI DELLA PROLOCO E' STATO UN WEEK END   INDIMENTICABILE, DI QUELLI DA RITAGLIARE E TENERE   STRETTO NEL PROPRIO CUORE. DA PARTE MIA POI E' STATA UNA   ESPERIENZA INTENSA VISSUTA COME GIA' IN PRECEDENZA...
QUALCHE ANNO FA IN MONTAGNA. TI DICE NIENTE LA PAROLA   AVANZA'(CERTAMENTE ETTORE TE NE AVRA' PARLATO...).
ESAURITA LA FASE DI VENERDI' COL MONTAGGIO DEL PALCO,   SABATO MI SON GODUTO LE PROVE: VERAMENTE EMOZIONANTI,   INTENSE, DIREI PROFESSIONALI CON UNA PASSIONE SENTITA ED   ENCOMIABILE. BRAVI, BRAVI, BRAVI.
POI L'EMOZIONE E L'ATTESA PER LO SPETTACOLO LA CARICA   CON LA PREGHIERA PROPIZIATORIA CHE HO AVUTO LA FORTUNA   DI CONDIVIDERE INSIEME A VOI...
IERI, A BOCCE FERME HO AVUTO LA GIOIA DI PASSARE UNA   BELLISSIMA DOMENICA IN PACE CON ME STESSO E CON LA GIOIA   NEL CUORE PER QUANTO VISSUTO IL GIORNO PRECEDENTE.
DI QUESTO HO AVUTO IL MODO DI RINGRAZIARE IL SIGNORE   NELL'INCONTRO MENSILE DI PREGHIERA CON GLI AMICI DI   MEDJUGORIE NEL POMERIGGIO A SUSA...
OGGI, ANCHE SE COL BRUTTO TEMPO ABBIAMO RISISTEMATO, CON   TUTTA CALMA, LA NOSTRA CHIESA.
IO RIPENSAVO ANCORA A VOI CHE ALLE TRE DI IERI MATTIMA   ERAVATE ANCORA ALLE PRESE CON SCARICARE IL VOSTRO CAMION   E LE MACCHINE...
PER QUESTO VI DICO GRAZIE , GRAZIE ED ANCORA GRAZIE A   TUTTI VOI.
VINCENZO
06/04/2013
Venaus
...GRAZIE, GRAZIE e ancora   GRAZIE per le emozioni che avete saputo regalarci!
Complimenti a tutti!
Pro Loco Venaus
06/04/2013
Venaus
Questa sera ho visto il   vostro musical e mi avete fatto un piacere immenso   perché mi ha preso dentro (non nego che alcune scene mi   hanno veramente commosso) facendomi vivere proprio la   passione di Gesù (studio teologia, ed in questo periodo   stiamo facendo proprio il Gesù storico, la vita) e   vedendo il vostro musical ho
fatto un gioioso ripasso. Bravi, veramente bravi e bravi   anche per il vostro modo nuovo di evangelizzare, modo   che porta a ricordare, un po' a tutti, di quel Dio fatto   uomo, morto per i nostri peccati ma risorto per   illuminarci la via della verità che porta alla salvezza   della vita. Grazie nuovamente a tutti e continuate così.
Fernando Gatto
15/09/2012
Parrocchia di Santa Croce
Torino
Il 15 settembre 2012 ho   assistito al Musical "Il Risorto". Il musical è stato   bello, il numeroso gruppo ha trasmesso un impegno ed un   entusiasmo eccezionale.
Abbiamo vissuto dei momenti di riflessione e di emozioni   gioiose nella nostra chiesa  trasformata per   l'occasione. Molto bravi i cantanti solisti e tutto il   coro; ben inseriti i balletti nel contesto con i bravi   ballerini. Belle le scene e gli effetti luce.
Ho trovato originale l'idea di proiettare sugli schermi   alcune scene di film noti all'inizio e, successivamente,   primi piani e inquadrature tipiche televisive proprio
di ciò che vedevo in diretta. Un effetto particolare che   mi coinvolgeva: mi sentivo a tratti testimone e   protagonista del presente e dopo qualche attimo solo    spettatrice di un evento filtrato dall'obiettivo della   telecamera. Quasi una perfetta miscela fra passato e    presente, direi in tema col messaggio che il Vangelo è   sempre attuale. I miei complimenti a tutti coloro che si   adoperano per la realizzazione dello spettacolo e non   appaiono: il montaggio della scenografia, l'impianto   voce e le luci è veramente grandioso.
Ringrazio il parroco, Don Roberto, per aver organizzato   una bella festa per 60° anniversario di sacerdozio di   Don Rino, che da 45 anni è a servizio della nostra
parrocchia, e per il saluto a Don Ferruccio chiamato   altrove, proprio nei giorni dell'Esaltazione della Santa   Croce e della Madonna Addolorata, patrona della nostra   parrocchia "Santa Croce". Ha avuto una bellissima idea   ad invitare la vostra Compagnia teatrale, così ora é   conosciuta anche dalla nostra comunità.
Ringrazio il parroco anche per averci riuniti:   sacerdoti, parrocchiani, giovani di Mathi e dintorni,   parenti e amici, tutti insieme nella gioia del Signore   Risorto.
Ringrazio la Compagnia della Torre per aver accettato di   portare lo spettacolo nella mia parrocchia proprio nella   ricorrenza della esaltazione della Santa Croce.
Alla fine della rappresentazione sono state raccolte le   offerte per l'abbattimento delle barriere   architettoniche della chiesa, in memoria di Delfina   Martinotto. (Io
sono particolarmente coinvolta perché mi sposto su sedia   a rotelle).
Spero di essere riuscita ad esprimere le mie impressioni   sul vostro spettacolo sebbene io non conosca termini   tecnici e non sia un'esperta.
Grazie di cuore ragazzi e ancora complimenti per il   vostro impegno!
Nadia Tosarini
07/05/2012
MathiVisualizza la rassegna stampa relativa alla prima del musical "IL RISORTO"
04/05/2012Mathi
Ciao a   tutti
Sono Concetta volontaria del Cottolengo di Feletto e   venerdì 27 aprile ho accompagnato con fratel Umberto un   gruppo dei nostri "ragazzi" a vedere lo spettacolo IL   RISORTO, un altro gruppo è venuto domenica 29 con fratel   Marco. Avevo visto la prima volta Madre Teresa al   Cottolengo di Feletto e sono tornata a Caselle. BRAVI,   BRAVI, BRAVI, BRAVISSIMI TUTTI. Speriamo possiate   portare lo spettacolo a Feletto. Un caro saluto.
Concetta
02/05/2012
Mathi
Complimenti! Siete stati bravissimi.
Fulvio Michelotti.
30/04/2012
Mathi
Ciao   Luigi! Diciamo che il mio imprevisto mi ha permesso di   guardare lo spettacolo! E’ stato emozionante, non   riuscivo a non cantare e alcune persone mi guardavano   anche male! Solo vedendo lo spettacolo ci si rende conto   di quanto siamo bravi, espressivi, naturali….! Ti   ringrazio ancora per avermi trovato il posto…..Sono   contenta di essere in questa compagnia, lo sapevo già,   ma da domenica ancora di più!
Un abbraccio Anna.
28/04/2012
Mathi
Ciao,   immagino che molti già te lo abbiano detto e scritto ma   grazie a tutta la Compagnia per le emozioni che sapete   dare.
Vederli sul palco durante lo spettacolo e alla fine   tutti insieme regala tanta emozione che le parole non   riescono ad esprimere.
Silvia Rolando
28/04/2012
Mathi
Ciao   Luigi, volevo farti i complimenti per lo spettacolo.   Davvero emozionante. Sono contenta di averlo visto in   platea e partecipare al fans club….Annamaria
28/04/2012
Mathi
Complimenti a tutti i componenti de la Compagnia Della   Torre, ho avuto
l'opportunità di assistere alla prima de Il Risorto: il   vostro ultimo CAPOLAVORO. Musiche,dialoghi,luci,   balletti, canti e coreografie veramente degne di questo   stupendo musical.
BRAVISSIMI
Silvano Rocchietti March
28/04/2012
Mathi
FAN-TA-STI-CO!!!
Sì, veramente Fantastico... Ho appena tredici anni ed   era perciò la prima volta che vedevo la compagnia in   azione!! Appena iniziato lo spettacolo, credevo che su   quel palco ci fossero dei professionisti... invece poi   in seguito aguzzando lo sguardo, ho notato che erano   tutte facce che conoscevo, ragazzi e ragazze di Mathi e   dei paesi limitrofi... Ne sono rimasta davvero stupita!
Sono contenta infatti di vedere come, basti la voglia di   stare insieme, di impegnarsi per un progetto comune e di   crederci veramente, uniti al "genio artistico" di   qualcuno di voi per trasformare qualunque spettacolo in   un vero e proprio SUCCESSO!!!
Siete stati davvero Bravissimi... e scusate se è poco,   ma mi avete lasciato veramente senza parole...
Vorrei complimentarmi di cuore con tutti voi, in modo   particolare con il CORO... perché ahimè, una volta   finito lo spettacolo, nessuno lo ha nominato, anche se   umilmente anche loro sono saliti sul palcoscenico!!
Confesso infine, che io da giovane mathiese sono   contenta ed orgogliosa di avere una così bella realtà   teatrale nel mio paese... e che non mi dispiacerebbe   farne parte!!
Un abbraccio a tutta la "Compagnia della Torre", per   aver regalato a me e a centinaia di altre persone negli   anni così tante belle emozioni tutte insieme!
Isabella Perucca
28/04/2012
Mathi
Ciao,   voglio farvi i complimenti per Il Risorto: è proprio   bello! E' un'evoluzione dei precedenti recital, più   maturo e anche molto dinamico.
Il messaggio è forte, belli i dialoghi, bravissimi i   solisti e i ballerini. La scena è relativamente   semplice, ma la coreografia la riempie. Mi è piaciuta   anche la soluzione delle riprese trasmesse in diretta. E   che dire del coro? Pochi ma buoni, anzi buonissimi! Un   abbraccio. Barbara
28/04/2012Mathi
Non ci   sono parole per esprimere la bellezza di quello che ho   visto. E’ favoloso, siete bravissimi. Complimenti. La   scena della crocifissione mi ha fatta piangere…tutto è   stato fatto con una precisione che neanche i grandi   registi sanno fare. Grazie per avermi regalato due ore   così toccanti che fanno riflettere. Ferdi
Torna ai contenuti | Torna al menu